PUMA ha sviluppato una versione sperimentale biodegradabile della sua sneaker più iconica, la SUEDE.

RE:SUEDE utilizza la più recente tecnologia disponibile oggi, sarà realizzata con materiali più sostenibili come la pelle scamosciata conciata Zeology, il TPE biodegradabile e le fibre di canapa. L’esperimento RE:SUEDE è un pilota nella circolarità e la massima espressione odierna della prossima generazione di SUEDE, con l’ambizione di stabilire nuovi standard di sostenibilità per l’iconica sneakers. Progettato per aiutare ad affrontare la sfida della gestione dei rifiuti nell’industria calzaturiera, l’esperimento RE:SUEDE consentirà a PUMA di assumersi maggiori responsabilità quando si tratta di affrontare l'”aldilà” dei suoi prodotti. Il progetto pilota verrà lanciato nel gennaio 2022, offrendo a 500 partecipanti selezionati in Germania la possibilità di unirsi a PUMA nel suo viaggio sperimentale verso la circolarità.

Questo progetto pilota è un esperimento di circolarità ricaricato e rinfrescato, dopo l’esplorazione di PUMA nel 2012, che ha visto il primo tentativo del brand di creare una sneakers biodegradabile come parte della sua collezione InCycle ma che dopo quattro stagioni è stata interrotta a causa della bassa domanda e della necessità di ulteriori ricerche e sviluppo.

Fin dalla sua prima iterazione nel 1968, le PUMA SUEDE sono state in prima linea nelle svolte culturali, oltre che simbolo di stile e tendenza. Con RE:SUEDE, PUMA vuole offrire ai suoi consumatori una scelta elegante e più sostenibile, mettendo in mostra le ultime tecnologie disponibili sul mercato.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito www.puma.com

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 4 / 5. Numero voti: 1

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?