La passione dell’influencer per le Nike Dunk SB sta determinando un aumento del prezzo di vendita dell’intera categoria.

Il mercato delle sneakers è legato a fattori intangibili ma spesso all’hype ed ai trend generati dai c.d influencer che molto spesso fungono da catalizzatore per certe categorie di prodotto che impennano nelle vendite e nelle richieste. È risaputo inaftti che un singolo post su Instagram di Kylie Jenner vale quasi un milione di dollari, ma non tutti sanno che la giovanissima web star ha il potere di influenzare anche l’andamento del mercato del resell. Prima su tutti StockX, che ha notato un aumento di vendite e prezzi per alcuni modelli di sneaker indossati da Kylie.

Un esempio? L’influencer ha postato una foto che la immortala con un paio di rarissime Nike SB Dunk High Ferris Bueller e in soli due giorni le vendite del modello hanno superato le vendite totali registrate nei due mesi precedenti. E non è tutto. Prima del post di Kylie il prezzo di rivendita medio delle Ferris Bueller Dunk si aggirava intorno ai 600 euro, ma nei due giorni successivi è arrivato a superare i 1.000 euro, registrando un aumento netto del 50%. Esempi simili si sono verificati anche il 28 marzo, quando Kylie si è mostrata sul suo profilo Instagram con un paio di Dunk SB Low Stussy Cherry, il 16 gennaio con le Dunk SB High MF Doom e la settimana precedente con le ultra-rare Dunk SB Low What The Dunk. Nelle settimane successive a ogni post, il prezzo di ciascun modello è salito del 30-50% e il volume delle vendite è aumentato da 2 a 4 volte.

Se avete dunque intenzione di acquistare un paio di Dunk SB Low fatelo prima che l’influencer di turno vi faccia pagare il doppio o il triplo per la stessa identica sneaker.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 0 / 5. Numero voti: 0

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?