Advertisement Advertisement

Febos e A.Moda lanciano la prima linea ready-to-wear di BePositive

Febos, azienda veneta specializzata nelle calzature, e la toscana A.Moda di Alessandro Bastagli, specializzata nella realizzazione di collezioni activewear e sportswear, hanno collaborato alla realizzazione della prima linea di ready-to-wear a marchio BePositive, il brand di sneaker premium fondato nel 1995 da Ubaldo Malvestiti e acquisito da Febos nel 2015.
“La collaborazione nasce dall’amicizia personale che mi lega da tempo ad Alessandro Bastagli, ma soprattutto dalla condivisione tra le nostre aziende degli stessi valori: qualità, innovazione e made in Italy. Due eccellenze italiane, una nelle calzature e l’altra nel tessile e abbigliamento, si uniscono per creare un prodotto che, siamo certi, sarà accolto con successo dal mercato”, ha dichiarato Fabrizio Ferraro, Presidente di Febos. “Abbiamo deciso di realizzare una linea di ready-to-wear BePositive su richiesta dei nostri clienti: dopo aver prodotto alcune t-shirt promozionali, infatti, continuavano a chiederci quando avremmo realizzato una vera e propria collezione. Ed eccoci qui!”
I team creativi delle due aziende hanno lavorato a stretto contatto con l’obiettivo di trasferire nei capi della nuova linea il DNA di BePositive: contemporaneità, innovazione e uno stile tra lo sportswear evoluto e lo urban.

La prima proposta di abbigliamento BePositive sarà presentata nel corso del prossimo Pitti Uomo, dall’11 al 14 giugno a Firenze, e si comporrà di una decina di capi per la primavera/estate 2020: un capospalla windbreaker con lavorazioni artigianali, t-shirt, felpe e uno short da mare. Le tonalità partono dal tradizionale black&white di BePositive, con tocchi di colore che arrivano fino al fluo, di grande tendenza oggi. Focus su ricerca e innovazione in termini di materiali e lavorazioni, come le termonastrature, per dettagli più ricchi, e felpe in materiali accoppiati, che donano al capo una mano particolare.
“Il primo lancio è ancora una capsule, per la prossima stagione stiamo valutando la possibilità di inserire proposte in pelle, denim e nuovi lavaggi per le felpe, oltre ad alcuni accessori, che ripropongano l’iconico intreccio presente sulle scarpe BePositive”, ha dichiarato Edoardo Bastagli, Direttore Generale di A.Moda. “Abbiamo scelto un mood maschile, ma i capi sono tendenzialmente unisex e indossabili anche da donne che amano questo stile”. Le collezioni non seguiranno il classico calendario delle stagionalità, ma ci saranno diversi lanci in ogni stagione, in modo da proporre ai clienti continue novità.
La nuova linea, prodotta in Toscana, sarà distribuita sia in Italia che all’estero, con un focus particolare su Europa, USA e Giappone, negli stessi canali in cui BePositive è presente con le calzature, ossia i principali concept store di ricerca e di nicchia. Il posizionamento è nel segmento dell’affordable luxury, con un elevato valore aggiunto del prodotto ma un rapporto qualità/prezzo adeguato. L’obiettivo è di arrivare con la PE 2020 in 50/70 top client nel mondo, puntando dal punto di vista marketing su un product placement di alto livello e sulla collaborazione con DJ di fama internazionale; la musica, infatti, fa da sempre parte del DNA di BePositive. “Stiamo individuando un partner distributivo a cui affidare il brand a livello mondiale”, ha precisato Ferraro.
Tra i progetti futuri che le due aziende stanno attualmente valutando, anche la possibilità di utilizzare i filati dell’azienda di Bastagli, Lineapiù, nelle calzature BePositive, ad esempio sostituendo la pelle con materiali più confortevoli, sfruttando così appieno le sinergie tra le due realtà.
La prima collezione ready-to-wear di BePositive sarà celebrata a Firenze la sera del 12 giugno, in occasione dell’ormai tradizionale super party del brand durante Pitti, organizzato quest’anno in Piazza del Porcellino.