Lo stile disordinato e caotico di Basquiat rivive oggi grazie a prodotti che vanno oltre la tela e l’acrilico, sotto forma di sneakers e grazie a Converse.

Jean-Michel Basquiat è stato un artista all’avanguardia che si trasformò da writer di graffiti di strada ad artista osannnato nelle migliori gallerie del mondo nel giro di un decennio.

Questa collezione, composta dai classici capi Converse quali la SkidgripChuck 70 e Chuck Taylor All Star, accomuna una tela nera che ospita tre opere firmate Basquiat: Kings of Egypt II, Kings of Egypt III e Pez Dispenser, tutte ricreate utilizzando diversi tecniche.

Kings of Egypt III è considerevolmente più sommesso del suo predecessore in termini di impatto visivo, ma ciò non ha impedito a Converse di spingere le capacità multimediali di tradurre il lavoro di JMB sulla Chuck 70. In questo caso, è un misto di tomaia in pelle scamosciata e tela che rende il modello un po’ particolare, e la sua applicazione dell’artwork vede un misto di trame in serigrafia e cuciture ricamate in rilievo.

Pez Dispenser è una delle opere più riconoscibili di Basquiat, quindi ha perfettamente senso che si esprima su una delle sneakers più riconoscibili al mondo: la Chuck Taylor All Star. La toppa alla caviglia serigrafata e cucita raffigurante il dinosauro incoronato di JMB può essere un modo relativamente rudimentale di fare le cose, ma rappresenta anche la metodologia semplice del lavoro dell’artista.

La collezione Jean-Michel Basquiat x Converse è ora disponibile presso selezionati rivenditori Converse e direttamente da Converse sul sito ufficiale.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 0 / 5. Numero voti: 0

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?