Virgil Abloh, fondatore di Off-White e direttore artistico di Louis Vuitton, è morto all’età di 41 anni.

Virgil Abloh, uno degli stilisti di maggior successo al mondo, fondatore del marchio di streetwear di lusso Off-White e dal 2018 direttore creativo per la linea uomo di Louis Vuitton, aveva 41 anni quando si è spento  dopo una strenua battaglia contro una rara forma di cancro. Virgil è stato una delle personalità della moda più influenti al mondo, un vero game changer ed un visionario.

Abloh era nato a Rockford, in Illinois, da genitori ghanesi. Non aveva una formazione professionale da stilista: era laureato in ingegneria e aveva un master in architettura, i rudimenti li aveva imparati dalla madre che lavorava come sarta, ed era spesso accusato di non inventare nuove linee e modelli ma di rimescolare e riproporre quelli degli altri. Aveva iniziato a interessarsi alla moda per la collaborazione tra l’architetto Anish Kapoor e Miuccia Prada, ai tempi in cui studiava all’università.

A 22 anni, nel 2002, era diventato consulente creativo di Kanye West, contribuendo per i 14 anni successivi all’immagine e alla fama del rapper americano. Era stato anche l’artefice delle sue collaborazioni nel mondo della moda, dalla collezione Pastelle Yeezy, in collaborazione con Adidas. Nel 2012 aveva fondato Pyrex Vision, marchio che disegnò interamente da solo, con una linea di magliette di Champion e vecchie camicie di Ralph Lauren con impresso sopra un logo a scelta, vendute per 220 e 550 dollari.

Nel 2013 fondò a Milano Off-White, uno dei primi marchi di streetwear di lusso, che ebbe grandissimo successo di vendite e critica. Nel 2018, Abloh era stato scelto come nuovo direttore creativo per la linea uomo di Louis Vuitton ed entrò di diritto nel gotha del fashion system mondiale.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 5 / 5. Numero voti: 1

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?