Adidas Nite Jogger | Made in West Germany, 1980

Le Nite Jogger negli ultimi due anni sono tornate alla ribalta con un restyle davvero ben riuscito che, a conti fatti, mantengono pochi punti in comune con le silhouette degli anni ’80. Oggi per le versioni vintage le quotazioni sono alte, intorno ai 400/500 dollari per un paio deadstock, per queste splendide adidas oggetto di vari remake. Introdotte sul mercato per la prima volta nel lontano 1962, le Nite Jogger erano dedicate alle squadre di calcio, per gli allenamenti invernali su terreni ghiacciati, e divennero presto il modello più venduto sul mercato del calcio indoor. La versione che conosciamo e apprezziamo ancora oggi è frutto invece del restyling avvenuto intorno alla metà degli anni Settanta: tomaia in pelle con pannelli in suede per rinforzare i punti maggiormente sollecitati durante l’attività sportiva, collare e linguetta imbottiti più intersuola con inserto in etilene vinil-acetato. Possiamo dire che questa versione rimane un classico, senza smentite di sorta.

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 5 / 5. Numero voti: 1

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?