Potrebbe sembrare un gesto come altri, ma qualcosa in più forse si cela dietro tutto questo. Oltre a esser stato suo idolo da bambino, ieri notte, per Paul George, Kobe è stato anche avversario. Partita finita 89 a 87 per i Pacers. Dopo la partita appunto, Kobe, bussando allo spogliatoio di Indiana, sancisce quello che per noi sembra essere a tutti gli effetti un passaggio di testimone. Abbiamo motivo di credere infatti che sia nell’aria una signature shoe della guardia dei Pacers, creando in questo modo una continuità nella saga delle basketball sneakers.

Cav_w6RWwAEDo1B

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 0 / 5. Numero voti: 0

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?