Il franchise “Foot Action” ha subito perdite finanziarie tali da spingere Foot Locker a chiuderne la maggior parte negli stati uniti.

Foot Locker Inc. ha registrato un buon inizio dell’anno fiscale, grazie ad una strategia di riposizionamento dei punti vendita e con l’accorpamento della maggior parte dei negozi di proprietà Footaction. Nel primo trimestre, il brand ha registrato profitti che sono aumentati di circa 80% ed ha annunciato, con il rapporto finanziario, che prevede di convertire circa un terzo dei suoi negozi Footaction in “altre forme” nel corso dell’anno per concentrare la crescita sul franchise di punta. Come parte della strategia, Foot Locker intende chiudere definitivamente la maggior parte dei restanti negozi Footaction poiché i loro contratti di locazione scadono nei prossimi due anni, ritenendo che questa decisione strategica le consentirà di servire meglio i propri consumatori in un mercato post-COVID.

Foot Locker, che non ha fornito indicazioni per l’intero anno, ha concluso il periodo fiscale con liquidità ed equivalenti per un totale di 1,96 miliardi di dollari, mentre il debito in bilancio era di 109 milioni di dollari. Ha dichiarato di aver investito 51 milioni di dollari nella flotta dei negozi, nelle piattaforme digitali, nella catena di approvvigionamento e nelle filiere logistiche, nonché in altre infrastrutture.

Riguardo al ricollocamento dell’organico e dei propri dipendenti, ancora nulla è stato detto. Speriamo che ciò non aggravi la già triste situazione lavorativa post-pandemica.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca sulla stella per votare!

Media voto 0 / 5. Numero voti: 0

Ancora nessun voto! Vuoi essere il primo?