Vintage Spotlight: PUMA 9190S (Made in West Germany, 1978)

La scatola originale è la prima cosa che cattura l'attenzione del collezionista, e dal punto di vista grafico le confezioni Puma degli anni Settanta hanno sempre stile da vendere. Queste rare sneakers prodotte nell'allora Germania Ovest - inutile dire che il marchio è garanzia di qualità - non hanno un nome, ma solo una sigla alfanumerica à la New Balance: si tratta forse di un prototipo?

In ogni caso, il modello è entusiasmante, per forma della tomaia e suola quintessenzialmente running. Il collezionista giapponese che ce le ha vendute le ha conservate con ogni cura, e dopo trent'anni dalla produzione sono ancora in ottime condizioni. Quotazione intorno ai 350 dollari

-

The original box is the first thing that captures the attention of the collector, and from a graphic point of view the packages by Puma from the Seventies have an incomparable style. These rare sneakers produced in the former West Germany – needless to say the brand is a guarantee of quality – have no name, but simply an alphanumeric mark in the New Balance style: was this a prototype?

At any rate, the model is thrilling both thanks to its upper shape and the essential running sole. The Japanese collector that sold them to us would handle and keep them with care, and after thirty years from their issuance they are in perfect conditions. The rate is around 350 bucks.