Vintage: Adidas Durban Low (Made in Thailand, 1994)

Adidas Durban Low vintage 1994-01

[Grande notizia per tutti i fans di Sneakers Magazine e dei grandi classici del passato in originale: da oggi torna anche online la nostra famigerata sezione Vintage! Ogni settimana approfondimenti , storie e recensioni sui modelli più sconosciuti, più conosciuti e più belli di sempre, rigorosamente in versione OG.]

Forse qualcuno tra i nostri più affezionati lettori ricorda lo speciale che abbiamo dedicato, all'inerno del numero 66 di Sneakers Magazine, alla line ACG di Nike: All Conditions Gear, una collezione specificamente pensata per lo sport in montagna (principalmente hiking, ma anche sci e arrampicata), caratterizzata dall'ampio uso di tessuti tecnici waterproof/traspiranti (dal Gore-Tex in giù) e soprattutto dalle combinazioni di colori neon e dalle strane silhouette, perfettamente in linea con lo stile degli anni Novanta e allo stesso tempo lievemente fuori fase, laterali, eccessive anche per l'epoca. Ecco, queste scarpe rappresentano la risposta di Adidas a quella folle, geniale linea firmata dai migliori designer di Beaverton. Rimane evidente la differenza di approccio rispetto ai colleghi americani: questi scarponcini hiking - che ricordano da vicino alcuni modelli del marchio italiano Tecnica, nato nel distretto calzaturiero di Montebelluna nei lontani anni Sessanta - sono senza dubbio più seriosi e ordinati. Un modello senza dubbio più logico dal punto di vista del design rispetto ai concorrenti, ma proprio per questo privo di quel quid che avrebbe potuto fargli spiccare il volo.

-

Perhaps some of you, dear readers, will remember the special pages we dedicated (within the N. 66 of Sneakers Magazine) to the ACG line by Nike: All Conditions Gear, a collection expressly designed for the mountain sports (mostly hiking, but also ski and climbing), characterized by a wide use of technical waterproof and transpiring textiles (from Gore Tex to many others) and more than that by the combinations of neon colorings and the strange silhouettes, perfectly consistent with the style of the Nineties and at the same time slightly out of sorts, lateral, excessive even for the time. Now, these shoes represent adidas’ answer to that crazy, ingenious line signed by the best designers from Beaverton. It’s still clear how different is this from the approach of the American colleagues. This hiking boots (that are very reminiscent of some models by the Italian brand Tecnica, born in the shoe district of Montebelluna in the Sixties) are by all means more serious and rigorous. A model that from a design point of view is no doubt more coherent than the competitors, but just for that reason devoid of the unexpected element that might help it taking flight.

Adidas Durban Low vintage 1994-10

Adidas Durban Low vintage 1994-09

Adidas Durban Low vintage 1994-08

Adidas Durban Low vintage 1994-07

Adidas Durban Low vintage 1994-06

Adidas Durban Low vintage 1994-05

Adidas Durban Low vintage 1994-04

Adidas Durban Low vintage 1994-03

Adidas Durban Low vintage 1994-02