L'evoluzione di un'icona: AIR MAX PLUS OG

La Nike Air Max Plus, classe 1998, per quasi vent'anni consecutivi è stata riproposta in centinaia di colorway e versioni differenti che includono edizioni in pelle, rivisitazioni, ed una sorta di rebranding non ufficiale: in alcuni paesi è noto come "Tn", che sta per Tuned Air, la tecnologia dell'esordio. Progettata da un veterano del settore come Sean McDowell, la scarpa combina un'improbabile influenza estetica e tre tecniche di realizzazione mai utilizzate prima. La sfida era quella di creare una nuova scarpa da running basata sul concept Max Air che tuttavia implementasse due emisferi opposti di ammortizzazione. Il nome del progetto era Sky Air. Dato l'impatto colossale che Air Max Plus ha avuto sulle tendenze del fashion, sembra impossibile che fosse stata creata per il running. McDowell cercò di incorporare il maggior numero possibile di vantaggi tecnici, compresi gli intagli di flessione nell'avampiede e le migliori soluzioni per la suola. Oggi è una sneakers lifestyle tra le più famose, dice e pesa meno di 340 grammi, per essere un modello in PU, era davvero rivoluzionaria per l'epoca. Anche lato colore la sneaker percorse una strada mai intrapresa prima: non c'erano specialisti del colore, quindi i primi tre modelli fecero da apripista alle nuove nuances che mai si erano viste sulle scarpe da running. Mentre la scarpa si dimostrò dunque fattibile dal punto di vista della realizzazione, aveva ancora bisogno della cruciale approvazione del pubblico. Niente di più semplice, dopo un esperimento commerciale in un footlocker, la gente rimase incuriosita e fremeva per sapere come e dove acquistare la nuova sneaker. Da quel momento in poi, la scarpa riscosse un successo internazionale quasi immediato. Nei vent'anni trascorsi dal lancio di Nike Air Max Plus, la passione descritta da McDowell ha avuto alti e bassi. La silhouette rimane uno dei modelli di culto a New York, ma anche a Parigi e a Londra, è un must-have. Melbourne e Sydney beneficiano di un flusso costante di esclusive colorway locali. Nonostante gli evidenti dettagli tecnici, per i fan della Tn la scarpa può essere definita in un solo modo: un Classico.

Image courtesy of NIKE.