Saucony ripropone la Azura ST

Saucony Originals propone per la prossima primavera una nuova versione della Azura, un modello che ha fatto la storia del marchio negli anni ’80 e che oggi viene riproposto nei colori originari ma in chiave aggiornata per quanto riguarda peso e tecnologia. Presentata sul mercato nel 1988, questa sneaker è stata creata per rendere il passo e la corsa ancora più confortevoli e sicuri possibile. Lo storico marchio nato nel 1898 in un piccolo laboratorio artigianale sulle sponde del fiume Saucony a Kutztown, Pennsylvania, ha adottato una filosofia molto semplice: sottrarre e migliorare. Da tempo dunque il reparto ricerca e stile procede per sottrazione, togliendo peso e materiale superflui alla calzatura, per ridurre all'essenziale ciò che è necessario. Un concetto molto semplice ma che in realtà richiede un expertise profonda nel campo delle sneakers come, ad esempio, nell'utilizzo del Kevlar®: un materiale così resistente ma così leggero che viene utilizzato su aerei e auto da corsa di Formula1. Questo materiale modellato e plasmato con il Torsional Rigidity Bar di Saucony ha dato dei risultati eccezionali in termini di ritorno di energia, supporto per l’avampiede e stabilità totale del piede. L’intersuola in EVA, inoltre, offre un'ammortizzazione leggera e duratura e garantisce il massimo comfort.

La nuova Azura ST arriverà per la prossima stagione P/E 19 in 4 colorway: due su base bianca, una con tomaia nera e particolari in giallo e arancio e l’ultima in carta da zucchero con tocchi di bianco, nero e verde fluo. Vi presentiamo la prima protagonista nelle foto che seguono.